Chi siamo

Progetto Oltre vuole essere un ponte che collega la responsabilità individuale alla cooperazione. In una società che ci vuole sempre più disgregati ed individualisti, uscire dagli schemi riteniamo sia fondamentale per dare spazio alla progettualità di gruppo, alla creatività ed all’apporto di ognuno. La nostra squadra attualmente è composta da tre persone. Sono tanti comunque, coloro che con i loro gesti concreti ed il loro supporto ci aiutano quotidianamente

Il gruppo organizzativo

Matteo Majer

Sono Matteo e il Progetto OLTRE è il senso, la realizzazione del mio compito nella vita. Attraverso di esso posso donare a chi lo desidera la mia esperienza di più di 20 anni nello sviluppo personale, far vivere un’esperienza diversa dal solito, mettere in con-tatto le persone e trasmettere ciò in cui credo: l’attenzione verso il pianeta che ci ospita, verso la natura e gli altri esseri viventi, la sostenibilità, la semplicità volontaria e la sobrietà.

Ma soprattutto VIVERE in maniera più naturale e sana possibile, con persone che vogliono uscire dagli schemi, osare il cambiamento…credere nel miglioramento personale infinito. Per qualche anno farò ancora della consulenza e del coaching aziendale sui temi dello sviluppo personale con clienti che scelgo io, che hanno valori simili ai miei. Mi diverto a fare del life coaching per privati con i quali ho sempre uno scambio nutriente. Pratico con piacere sci-alpinismo, tennistavolo, nuoto, barca a vela e arrampicata sportiva.

…e poi vivo…

Monica Ortiz

Ciao, io sono Monica, sono messicana e creo la mia vita giorno per giorno.  Faccio parte del Progetto Oltre, assieme a Matteo e Luigi.

All’ interno del progetto mi occupo della parte logistica ovvero la sistemazione e preparazione della baita prima dell’arrivo dei partecipanti ed in generale offro il mio supporto per qualsiasi necessità. Mi occupo anche dell’orto e del frutteto.

Durante gli incontri svolgo, su richiesta, delle sessioni individuali di biodescodificazione ovvero aiuto le persone a prendere coscienza dei loro programmi di comportamento inconsci e di quelli legati al loro albero genealogico.

Sono scultrice, ebanista e restauratrice di legno. Utilizzo quando possibile queste mie doti creative realizzando, durante gli Oltre Base, dei workshop dove con l’utilizzo della creta aiuto le persone a riconoscere le proprie emozioni ed i propri talenti creativi.

Luigi Sorteni

Ciao sono Luigi e, nell’ambito del Progetto tengo un Workshop sulla Gestione del Tempo. Tutto ha avuto inizio nel 2017, la seconda volta che sono venuto nella Baita di Matteo e Monica. Mai argomento fu più centrato! Forse per antitesi ma qui, in questo angolo sperduto di montagna, il Tempo assume altre dimensioni: corre veloce, richiamandoti alle tue responsabilità, quando ti accorgi che la legnaia è vuota e che devi darti da fare per tagliare l’erba, pulire il bosco, piantumare l’orto. Insomma fare tutto ciò che una brava formica di montagna deve fare se non vuole vedersi sorprendere dal freddo dell’Inverno. Ma si sospende quando nevica e le strade si chiudono alle normali viandanze, quando ti sorprende un acquazzone estivo o quando la mattina ti alzi e, dalla finestre, assisti ad uno spettacolo unico. Rimani a bocca aperta, incantato.

Così è capitato anche a me! Dopo 20 anni di esperienza nelle Risorse Umane, mi sono bloccato a bocca aperta di fronte a quella finestra. Infatuato di quelle montagne. A maggio 2019 ho quindi deciso di trasferirmi a Mis, ad un quarto d’ora a piedi dalla Baita, entrando a far parte appieno di quella terza fase chiamata “Vivere Oltre”. Un Veneziano che diventa Trentino, lo immaginate? Perché non è possibile “Vivere Oltre” a spot o a metà.

Cosa mi piace fare? Scoprire che è bello percorrere sentieri conosciuti ma è ancor più bello ed emozionante trovare strade nuove: perdere i riferimenti convenzionali e crearne di diversi. Mi piace vivere momenti intensi con mia figlia: ogni momento assieme a lei è un momento unico e irripetibile quindi non va sprecato, fosse anche un momento di ozio.

Qualcuno mi domanda: ma come ti guadagni da vivere? Cosa fai per guadagnarti da mangiare? Faccio consulenza nelle Risorse Umane e tengo corsi di formazione sulla Comunicazione o sul Project Management, sempre con metodi attivi, non convenzionali. Ma anche semplicemente e sopratutto dando una mano a Matteo e Monica: disegnando le sketch dei manifesti del Progetto, pulendo il bosco e sistemando la recinzione. Condividendo con loro e con le persone che ci vengono a trovare in Baita momenti indimenticabili. Questo è il mio nutrimento!