La baita

La situazione

Terreno attorno alla baita

Orientata a sud e collocata ad una altezza di 1.050 metri sul livello del mare, la baita si trova su un’area di circa 10.000m2 di cui metà bosco e metà prato. Il terreno di proprietà in cui è collocata la baita non costituisce un blocco unitario, ma più blocchi in comunicazione tra di loro. 

I terreni adiacenti alla baita sono piuttosto ripidi, mentre a nord della strada il terreno è molto meno pendente e i prati,  esposti a sud, sono circondati da alberi piuttosto alti che ombreggiano buona parte del terreno.

Il suolo è molto sassoso. Le prove di coltivazione fatte negli anni ci fanno capire che il problema prima di tutto è il vento e l’esposizione alle intemperie.

Nel bosco ci sono principalmente abeti e faggi. Il sottobosco è senza arbusti o vegetazione. Molti sono gli alberi caduti a seguito dell’uragano di fine Ottobre 2018.

Per quanto riguarda l’acqua per uso non alimentare la baita usa il riciclo dell’acqua piovana. E’ presente una fontana a 100 metri di acqua potabile. I terreni sono inoltre attraversati da due ruscelli, uno con poca acqua costante e l’altro quasi sempre secco.

Sono presenti vari animali selvatici soprattutto cervi, ma anche caprioli, volpi e altri ancora.

La baita

L’insieme delle costruzioni dislocate sui terreni è costituito da:

  • 1 baita sviluppata su tre piani, 60 mq., pianoterra in sassi e piano superiore e soppalco in legno; off grid (no allacciamenti con forniture); coibentata e costruita con materiali naturali; accatastata come magazzino agibile.
  •  2 ruderi di cui uno ristrutturabile.
  • 1 orto recintato, 10 alberi da frutto;
  • 1 legnaia e varie cataste di legna sparse per il terreno.
  • Altre abitazioni, di cui due abitate, a distanza di 100/150 metri circa in linea d’aria direzione ovest e sud ovest.

2 gatte da guardia e caccia completano il quadro.

Le foto